Apr.
22
2017

Host story Montpellier: Costruire la comunità di viaggiatori gay più grande
22 Apr. 2017
da Saverio

Host story Montpellier: Costruire la comunità di viaggiatori gay più grande
misterb&b host stories

Questa simpatica coppia di Montpellier, Olivier e Olivier (!) ama condividere la loro casa con i viaggiatori di tutto il mondo. Qui ci raccontano la loro esperienza di hosting con noi...

 

Andate mai in giro con i vostri ospiti?

Sì, a volte ci piace uscire i con i nostri ospiti, se il desiderio di trascorrere del tempo insieme è reciproco. Generalmente succede quando abbiamo qualcosa in comune, un interesse condiviso. Portiamo i nostri ospiti in spiaggia, in simpatici bar, oppure ci piace far loro da guida nel centro storico della città di Montpellier. 

 

Qual è il ricordo più bello che avete dei vostri ospiti?

Non c'è un’occasione in particolare che mi salta in mente, ma molti ricordi piacevoli di cose semplici e condivise. Una volta un ospite si è presentato con una bottiglia di vino in dono. Abbiamo fatto un aperitivo nonostante di fatto stessimo incontrando un estraneo. Dopo quella volta è diventata un’abitudine per noi dare il benvenuto ai nuovi ospiti in questo modo!

Avete incontrato delle persone interessanti? Quali?

Essendo una coppia solida, naturalmente abbiamo la tendenza a sviluppare un legame più forte con le altre coppie che abbiamo ospitato. Ma ovviamente tutti sono i benvenuti! Conoscere nuove coppie è sempre molto interessante per il fatto che rende consapevoli di come le altre persone vivono il rapporto a due. Andiamo d’accordo più facilmente con altri ragazzi gay ma trattiamo sempre i nostri ospiti come membri della famiglia.

Cosa piace fare ai vostri ospiti a Montpellier? 

Ovviamente questo dipende dagli ospiti. Le ragioni principali per cui i nostri ospiti vengono a Montpellier sono il sole, la spiaggia e il mare. Poi, scoprono il centro storico di Montpellier e si innamorano del suo fascino.

Cosa vi è stato detto o raccontato di interessante da quando siete host? 

Personalmente, talvolta la lingua può essere un ostacolo, ma cerchiamo di fare del nostro meglio! Ogni persona che si incontra attraverso misterb&b ha qualcosa di nuovo da insegnarci: sulle città in cui vivono, sul loro lavoro o sui loro viaggi intorno al mondo.

Per esempio,ci è capitato di parlare con un mercante di vino: ci ha spiegato un sacco di dettagli interessanti sui vini, sulla produzione e sulla raccolta... è stato bello! È anche interessante imparare a conoscere le tradizioni locali degli stranieri.


© flickr/Bruno Tandyra

 

Infine, ci capita spesso di restare in contatto via Facebook con i nostri ospiti. Una volta terminato il loro soggiorno, tutto quello che possiamo fare è sperare di avere la possibilità di incontrarci di nuovo. Questi sono i vantaggi di costruire la più grande community di viaggiatori gay di tutto il mondo! ●



  

Sei diretto a Montpellier? Dai un’occhiata all’annuncio di Olivier sumisterb&b:

 

STAY SOCIAL

Non dimenticare di aggiungerci suInstagram, Facebook eTwitter. Seguici per contenuti esclusivi, offerte speciali e per condividere le foto dei tuoi viaggi utilizzando l’hashtag #staylikeagaylocal. Ci piace sapere cosa hai fatto durante la tua vacanza con misterb&b e condivideremo le migliori foto con la nostra comunità internazionale di viaggi LGBT!

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario