Ago.
19
2017

Host story Florence: La gentilezza degli stranieri
19 Ago. 2017
da Saverio

Host story Florence: La gentilezza degli stranieri
misterb&b host story

Stefano e Massimo sono due Super Host su misterb&b. Aprono la loro dimora in stile rinascimentale a Firenze ai membri della comunità gay, fornendo un ambiente familiare, un gusto per le prelibatezze locali e molta attenzione alle esigenze dei loro ospiti. L’ospitalità ne mette in risalto la gentilezza. Scopri la loro storia e connettiti con la comunità gay globale.

 

Che tipo di persone interessanti hai incontrato?

La risposta a questa domanda rischia di essere lunga perché ospitiamo molti tipi di persone. Scegliere di trascorrere qualche giorno a Firenze non è come andare alle isole greche o in crociera. I nostri ospiti hanno generalmente un background culturale e sono interessati a scoprire o a ritrovare i capolavori illimitati che la città può offrire. In altre parole, sono persone che vogliono avere un’esperienza di tipo “camera con vista”. Per cui abbiamo ospitato artisti, musicisti, attori, registi, produttori cinematografici, spesso senza saperlo e scoprendolo solo una volta arrivati qui da noi. Poiché anche noi siamo degli artisti, ci è stato facile entrare subito in empatia con loro. Ma condividiamo gli stessi interessi anche con le persone normali, con una vita semplice, che si entusiasmano davanti alle bellezze di Firenze.

Quando abbiamo deciso di aprire la nostra casa per ospitare persone gay, abbiamo fatto questa scelta perché non esisteva alcuna struttura apertamente gay. Qui a volte può capitare di imbattersi in piccoli alberghi che storcono il naso se due uomini chiedono un letto matrimoniale. Forse oggi non è più così, ma può succedere. Inoltre, abbiamo focalizzato la nostra attenzione su coloro che hanno una grande stazza, poiché nessuno mai si è preoccupato della dimensione dei letti e dei servizi igienici per queste persone. Molto spesso, ci sono persone molto alte o in sovrappeso che non possono usare la doccia in molti hotel e b&b perché i box sono minuscoli e anche i letti sono standard. Ma, ovviamente, la nostra casa è aperta a tutti i gay e a tutti i loro amici e familiari. L'ospitalità a casa nostra significa vivere con una famiglia gay, la nostra famiglia, quindi in un'atmosfera di completo relax. 

 

Qual è la tua impressione sugli ospiti gay? Cosa gli piace fare?

Per una persona gay, visitare una città come Firenze potrebbe anche significare riscoprire le radici dell'omosessualità moderna e il suo legame con l'epoca rinascimentale e la riscoperta del corpo umano e del piacere, dopo i secoli bui del Medioevo. La quantità di artisti omosessuali che hanno lavorato a Firenze e che ci hanno lasciato capolavori incondizionati, come Michelangelo, Leonardo, Botticelli e centinaia di altri, simboleggia il primissimo coming out della storia, nonostante tutti i limiti imposti dalla religione all'epoca. Vedere meravigliosi corpi nudi scolpiti nelle piazze, deve essere stato scioccante! 

Alcuni nostri ospiti lo sanno bene, altri no. Alcuni ospiti identificano Firenze con la moda e il cibo, ma manca una vita notturna gay, come a Roma, Milano o Barcellona, perché Firenze è un piccolo centro e ha vecchi e piccoli edifici senza spazio per grandi locali notturni. Ci sono altre cose qui. Alcune altre persone vengono a Firenze solo perché è una destinazione popolare senza sapere cosa aspettarsi. 

 

Qual è stata la migliore conversazione che hai avuto con uno dei tuoi ospiti?

È difficile sceglierne una. Con alcuni ospiti è un piacere parlare di arte, musica e storia di Firenze, con altri parliamo di gastronomia, anche perché sia io che Stefano siamo bravi cuochi amatoriali. Mi piace fare marmellate biologiche e liquore fatto in casa. Ho anche dato lezioni di cucina italiana. Infine coltivo piante, anche quelle esotiche e mi piace parlarne con gli ospiti. 

Abbiamo imparato molte cose. Per prima cosa, abbiamo migliorato la nostra conoscenza delle lingue. Parlo inglese, francese e spagnolo, e anche Stefano che conosce però anche il tedesco e un po' di portoghese e catalano. In questo modo possiamo condividere molte informazioni su altri paesi, altre culture e esperienze di vita personali. Ospitare gay da tutto il mondo è come avere una finestra aperta su altre culture. 

 

 

Quali sono i vostri ricordi più belli con i vostri ospiti?

A volte, soprattutto quando gli ospiti soggiornano qui a lungo, ci piace portarli nei ristoranti tipici e anche avere fargli fare qualche tour insolito. Vedere le loro espressioni emozionate di fronte alla bellezza che ci circonda non ha prezzo, è uno dei piaceri della nostra attività. 

Succede spessissimo! Abbiamo sviluppato una forte amicizia con un attore belga, altri ospiti sono venuti più volte portando i membri delle loro famiglie. Tutti hanno voglia di condividere: un fotografo americano ci ha inviato una sua opera, altri ci portano souvenir dal loro paese quando arrivano. Siamo fortunati, abbiamo incontrato delle persone molto gentile attraverso questa esperienza. Aprire la vostra casa agli altri è rassicurante. Immagino che questo si possa capire anche solo vedendo le foto della nostra casa, le persone lo sentono, quindi si sentono anche loro in uno stato di condivisione. Il fatto di ospitare fa emergere la gentilezza che è in noi e penso che questo sia uno degli obiettivi più belli che puoi raggiungere tramite misterb&b. 

 

 

Sei diretto a Firenze? Dai un’occhiata all’annuncio di Emilio sumisterb&b.

 

RACCONTACI LA TUA STORIA!

Non vediamo l’ora di conoscere le tue avventure su misterb&b!  Raccontaci la tua esperienza come host o come viaggiatore! Svela al mondo come divertirsi in ogni angolo del globo! Invia una e-mail a support@misterbandb.com

 

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario